Casa Mirabello

L’ospitalità è parte della cura

Oggi Agal, che già si avvale di alcune strutture adibite all’accoglienza delle famiglie dei pazienti del Policlinico, sta raccogliendo fondi per realizzare un importante progetto di ristrutturazione di un immobile di proprietà comunale – Casa Mirabello -, ottenuto in concessione a seguito di procedura ad evidenza pubblica, da destinarsi all’ospitalità delle famiglie disagiate di minori affetti da patologie oncoematologiche. In questo momento è quindi più che mai fondamentale il contributo di tutti, affinché questa operazione non rimanga un’idea ma si possa concretamente realizzare, per il beneficio di tutte le famiglie per cui poter stare accanto al proprio bambino è al momento impossibile.

L'esterno di quella che diventerà Casa Mirabello

L'esterno di quella che diventerà Casa Mirabello

Il progetto Casa Mirabello riguarda un’area di circa 500 mq più uno spazio verde esterno, e la ristrutturazione ha lo scopo di realizzare una struttura comprendente:

• dieci camere per un totale di 23 posti letto, con adeguati impianti igienico-sanitari

• una cucina comune attrezzata con dispensa, dove i genitori potranno preparare i pasti

• una sala da pranzo

• spazi e locali comuni per favorire la socializzazione ed il sostegno reciproco

• locale segreteria / amministrazione

• una lavanderia / servizi.

Il servizio, completamente gratuito, comprende l’ospitalità durante il periodo di cura e il trasporto Case Alloggio-Day Hospital.Si offre inoltre un sostegno psicologico ai pazienti e alle famiglie, unito ad attività educative di intrattenimento per il tempo libero.